Questo standard di comunicazione tra sintetizzatori nasce con i sistemi modulari Moog ed è uno dei motivi del grande successo che ebbero questi strumenti.

arp cvCon questa interfaccia è possibile controllare un sintetizzatore attraverso la tastiera di un secondo sintetizzatore anche di modello e marca diverso. Il sistema si basa sul rapporto tra una tensione, misurata in Volt, e l'intonazione degli oscillatori e di altri moduli, ogni Volt è pari ad una ottava (per esempio 2 Volt = LA 2, 5 Volt = LA 5). Nella maggior parte dei sintetizzatori normalizzati le sole connessioni che sono a disposizione sul pannello posteriore sono Gate IN/OUT e CV IN/OUT. In questi casi il sistema permette di inviare una tensione "Gate" fissa di +5V dallo strumento che comanda a quello che viene comandato ogni volta che viene premuto un qualsiasi tasto della tastiera e fa quindi partire gli inviluppi del sintetizzatore controllato facendolo suonare. La tensione "CV" invece è variabile da 0V a 10V a seconda del tasto premuto e serve per intonare gli oscillatori e il filtro coprendo così un'estensione di dieci ottave. E' possibile per esempio suonare 2 sintetizzatori all'unisono raddoppiando il numero di oscillatori, filtri, LFO e inviluppi a disposizione. Oppure è possibile pilotare un sintetizzatore attraverso un sequencer sempre dotato di uscita Gate CV. Alcuni sintetizzatori normalizzati oltre alle obbligate prese Gate e CV hanno anche altri ingressi dedicati per esempio al controllo della frequenza di taglio del filtro o alla gestione di un secondo oscillatore. I sintetizzatori modulari e semi-normalizzati invece basano il loro funzionamento interamente su queste connessioni i segnali Gate e CV sono inviati tra un modulo e l'altro permettendo di comporre a proprio piacimento l'architettura del sistema di sintesi.

Pur essendo stata un'importante innovazione tecnologica, capace di interconnettere sintetizzatori diversi tra loro, il sistema Gate-CV ha dei limiti che solo l'adozione di una interfaccia digitale poteva superare. Le tensioni inviate da un sintetizzatore all'altro non sempre ottengono i risultati sperati, basta una piccola variazione di corrente a cambiare l'intonazione generale dello strumento, il sistema

 

Commenti   

+1 #1 Vincenzo 2016-10-01 16:09
Sito Spettacolare e molto comodo
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla templates by a4joomla